Domande Sommelier AIS 2 livello – Modena

Ieri l’ultima serata del secondo livello AIS Modena. Sono state proposte domande di autoverifica simili a quelle a risposta multipla dell’esame del terzo livello (penso che all’esame vero e proprio siano previste domande  a scelta multipla, vero o falso, domande aperte + scheda vino, scheda cibo/vino…).
Ecco le 20 domande del primo questionario:
1. Gli acidi organici più abbondanti nellu UVE sono:
- tartarico/malico
- succinico/citrico
- citrico/tartarico
2. Le sostanze tanniche sono presenti soprattutto in
- polpa/buccia
- buccia/raspo
- polpa/vinaccioli
3. L’acido organico caratteristico delle uve meno mature é
- acido malico
- acido tartarico
- acido succinico
4. Nota la qta di zuccheri del mosto, il grado alcolico del vino si calcola moltiplicando quel valore per
- 1,2
- 0,8
- 0,6
5. Il contenuto medio di acidi del mosto é
- 0,5-1,5%
- 10,15%
- 5-15%
6. i prodotti principali della fermentazione alcolica sono:
- co2/etanolo/energia
- etanolo/so2/co2
- Acido lattico/co2/energia
7. Un vino limpido
8. Macerazione carbonica
9. Glicerina
10. Equilibrio é valutato a livello
- gusto olfattivo
Olfattivo
Visivo olfattivo gustativo
11. Il ghemme docg si ottiene da
-nebbiolo
Sangiovese
Aglianico
12 il vitigno piú importante nella produzione del tokaji ungherese é
- pinot grigio
- tokaji
- furmint
13. Lo zinfandel é coltivato soprattutto in
- california
- cile
- argentina
14. Uno dei vitigni piú coltivati nel Bordolese é il
- pinot grigio
- pinot bianco
-

1. Gli acidi organici più abbondanti nellu UVE sono:- tartarico/malico- succinico/citrico- citrico/tartarico
2. Le sostanze tanniche sono presenti soprattutto in- polpa/buccia- buccia/raspo- polpa/vinaccioli3. L’acido organico caratteristico delle uve meno mature é- acido malico- acido tartarico- acido succinico4. Nota la qta di zuccheri del mosto, il grado alcolico del vino si calcola moltiplicando quel valore per- 1,2- 0,8- 0,65. Il contenuto medio di acidi del mosto é- 0,5-1,5%- 10,15%- 5-15%6. i prodotti principali della fermentazione alcolica sono:- co2/etanolo/energia- etanolo/so2/co2- Acido lattico/co2/energia7. Un vino limpido8. Macerazione carbonica9. Glicerina10. Equilibrio é valutato a livello - gusto olfattivoOlfattivoVisivo olfattivo gustativo11. Il ghemme docg si ottiene da-nebbioloSangioveseAglianico12 il vitigno piú importante nella produzione del tokaji ungherese é- pinot grigio- tokaji- furmint13. Lo zinfandel é coltivato soprattutto in- california- cile- argentina14. Uno dei vitigni piú coltivati nel Bordolese é il - pinot grigio- pinot bianco-

1. Gli acidi organici più abbondanti nellu UVE sono:
- tartarico/malico
- succinico/citrico
- citrico/tartarico
2. Le sostanze tanniche sono presenti soprattutto in
- polpa/buccia
- buccia/raspo
- polpa/vinaccioli
3. L’acido organico caratteristico delle uve meno mature é
- acido malico
- acido tartarico
- acido succinico
4. Nota la qta di zuccheri del mosto, il grado alcolico del vino si calcola moltiplicando quel valore per
- 1,2
- 0,8
- 0,6
5. Il contenuto medio di acidi del mosto é
- 0,5-1,5%
- 10,15%
- 5-15%
6. i prodotti principali della fermentazione alcolica sono:
- co2/etanolo/energia
- etanolo/so2/co2
- Acido lattico/co2/energia
7. Un vino limpido
- non presenta particelle in sospensione
8. la Macerazione carbonica è usata nella produzione di  vino
- novello
- spumante
- frizzante
9. Glicerina è responsabile di
- pseudocalore
- morbidezza
- freschezza
10. Equilibrio é valutato a livello
- gusto olfattivo
- olfattivo
- visivo olfattivo gustativo
11. Il Ghemme DOCG si ottiene da
-nebbiolo
-sangiovese
-aglianico
12 il vitigno piú importante nella produzione del Tokaji ungherese é
- pinot grigio
- tokaji
- furmint
13. Lo zinfandel é coltivato soprattutto in
- california
- cile
- argentina
14. Uno dei vitigni piú coltivati nel Bordolese é il
- pinot grigio
- pinot bianco
- Semillon
15. Il Ramandolo DOCG si ottiene da:
- verduzzo friulano
- garganega
- picolit
16.Valpolicella è una DOC della regione:
- Piemonte
- Veneto
- Lombardia
17. La temperatura di servizio di un vino bianco evoluto e di grande struttura è:
- 8-10 °C
- 10-12 °C
- 12-14 °C
18. Uno Champagne Brut presenta in termini di zuccheri:
- <15 g/l
- > 15 g/l
- < 10 g/l
19. Una delle zone di produzione dell’Armagnac è:
- Colmar
- Colombard
- Tenarezé
20. Il liquore Drambuie è:
- Whysky
- Rum
- Cognac

8 thoughts on “Domande Sommelier AIS 2 livello – Modena

  1. Della

    Io ho completato il 2° livello a maggio a Reggio Emilia, e anche da noi le domande erano ESATTAMENTE queste.

  2. RS Post author

    Ciao, in effetti secondo me sono abbastanza standard e rappresentano solo un esempio di quelle dell’esame finale.
    Hai fatto anche il terzo livello?

  3. Della

    Si, ho finito la settimana scorsa e a gennaio ho l’esame finale.
    Si, le domande di autovalutazione del 1° e 2° livello sono proprio un assaggino.
    All’esame ci saranno 12 domande aperte oltre a 20 V/F e 20 a risposta multipla, più le degustazioni. Il tutto in 1h30.
    Noi abbiamo fatto una specie di simulazione, e penso che si riesca a fare, anche se non è semplice. Bisogna studiare davvero parecchio. La cosa più difficile (dicono) è la lotta contro il tempo.

  4. RS Post author

    In effetti anche io ho sentito dire che vista la mancanza di tempo conviene concentrarsi subito sulle domande aperte (che apportano maggior punteggio) e lasciare alla fine i V/F. Anche Andrea Scanzi, nel suo libro “Elogio all’invecchiamento” fa un’elenco di 100 domande come scrive lui “…sulla falsariga dell’esame AIS. Molte sono domande plausibili, altre escono regolarmente nei quiz”. L’hai letto?

  5. Della

    Esatto, meglio concentrarsi subito su quelle, e al massimo i V/F li tiri a caso in pochi secondi, hai il 50% di possibilità di beccarne qualcuna! ;)
    Si, molto bello. Mi piace come scrive Scanzi. Ho letto anche il successivo “Il vino degli altri”, e spesso seguo il suo blog.

  6. RS Post author

    Scanzi è un grande, anche io ho letto il secondo… (ogni tanto capita di vederlo anche su La7). E come suggerisce lui, o almeno lascia intendere, mi sono abbonato a Porthos, come dice il sottotitolo “Ribelle, nobile e disperato…”. E’ un periodico, anzi non credo di esagerare definendola come un’opera, che descrive il vino, il terroir, l’uomo e il cibo, in maniera poetica… peccato che esca solo 4 volte l’anno (a volte 3 se uniscono 2 numeri). Ma forse conosci anche questo!

  7. Della

    Si, anche io sono abbonato a Porthos, e quest’estate ho seguito una serata di Sangiorgi al castello di Dozza sui vini naturali. Veramente bello e interessante!
    Mi piace Sangiorgi, nel suo essere atipico e anticonformista…bello soprattutto ascoltare cose che i più non trattano…

  8. laura

    Salve, ho scritto un libro molto utile al fine della preparazione all’esame, raggruppa i 3 livelli ed è totalmente sostituibile a tutto il materiale di studio. Inoltre a chi lo prende regalo diverse centinaia tra domande e risposte molto utili per verificare la propria preparazione all’esame. Potete contattarmi al seguente indirizzo: elim78@libero.it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>